B&B il giardino di Iside

Via Costagrande 3
Roletto
10060

0121/542155
347/0429486
bbilgiardinodiiside@gmail.com

Prenota direttamente telefonando ai numeri indicati o contattatemi via mail.

Il TERRITORIO PINEROLESE

L'area pinerolese e pedemontana ė un territorio con una ricca eredità storica,  culturale, artigianale e naturale.

La visita di un giorno non ė sufficiente per conoscere tutte le attrattive che vengono offerte, ma cercherò di presentarvene una panoramica.

BOSCO di ROLETTO Passeggiata di 20 minuti con partenza dal b&b. Bosco didattico costituito dal Comune, dall'Aib e dal Wwf: tra castagni, roveri, pioppi, ciliegi selvatici e pini silvestri ė possibile raggiungere la cima della Rocca Vautero con vista mozzafiato.

CASA CANADA Rifugio CAI Mellano. Posto ai piedi della Rocca Sbarua (che in piemontese significa "che spaventa") una palestra di roccia per arrampicatori molto suggestiva. Volendo si può raggiungere partendo dal b&b seguendo la traccia del Sentiero Bertrand, ma bisogna essere allenati per reggere almeno 3 ore di cammino. Invece è alla portata di tutti il sentiero che parte dalla borgata Dairin e attraversando una magica faggeta raggiunge il sito in 20 minuti di cammino. Lungo il sentiero diversi pannelli didattici illustrano la storia molto interessante dei carbonai. www.casacanada.eu/

A FROSSASCO il MUSEO Regionale dell' EMIGRAZIONE dei Piemontesi nel MONDO raccoglie ed espone materiale riguardante i cittadini che lasciarono la terra piemontese per cercare altrove il proprio futuro. www.museoemigrazionepiemontese.org/

PINEROLO "La città più bella del Piemonte" così la definì Edmondo De Amicis ne Alle porte d'Italia. La vicinanza con la Francia ha segnato il suo destino per secoli, sottoponendola ad occupazioni che la trasformarono da prosperosa cittadina sotto gli Acaia a piazzaforte militare. Il cardinale Richelieu ne fece erigere dal celebre ingegnere Vauban una fortezza con la prigione di Stato ove venne incarcerato l'uomo della Maschera di ferro. La sua rievocazione storica si svolge ogni due anni il primo sabato e domenica di ottobre. www.visitapinerolo.it/ mascheradiferro.net/

La vocazione militare permea la storia di Pinerolo, come testimonia la presenza della scuola della Cavalleria e del capitano Caprilli, inventore di un metodo di cavalcata passato alla storia. Ormai l'arma della cavalleria ha lasciato la città, ma a testimoniarne gli allori rimane il pregevole maneggio coperto con teste equine ed il Museo della Cavalleria. www.museocavalleria.it/

I luoghi meritevoli di una visita sono la Basilica di San Maurizio, sul colle omonimo. Su prenotazione è possibile entrare all'interno della sua torre campanaria e salirne una parte per poter godere di una splendida vista della città dall'alto. 

Il Duomo dedicato a San Donato, con elementi gotici piemontesi riconoscibili nella facciata e nelle acquasantiere all'interno. Circondano la cattedrale i portici vecchi, coi suoi vicoli e cortiletti interni di origine medievale, come il palazzo dei Principi di Acaja e di epoca quattrocentesca la casa del Senato. 

Piazza Vittorio Veneto, comunemente detta Fontana, ė luogo di mercato cittadino il mercoledÌ ed il sabato. Su di essa si affacciano il Teatro Sociale, il Municipio, con la sua torre costruita in epoca fascista, il Palazzo Vittone, sede della Collezione Civica d'Arte.

www.comune.pinerolo.to.it/web/index.php/turismo/visitare-pinerolo/musei/33-turismo/musei/83-collezione-civica-d-arte-di-palazzo-vittone

Segnalo infine la Fiera e Mostra dell'Artigianato del Pinerolese, che si svolge la prima settimana di settembre: una vera e propria festa che si svolge nelle vie del centro storico, tra banchetti di prodotti originali, musica e cibo della tradizione. artigianatopinerolo.it/

Per chi fosse interessato a visite guidate della Città di Pinerolo, suggerisco i tour guidati organizzati dall'associazione Made in Pinerolo.https://madeinpinerolo.it

CASTELLO DI MIRADOLO sede della Fondazione Cosso che periodicamente organizza interessanti mostre di arte ed il Parco omonino con alberi secolari di pregevole valore naturalistico. www.fondazionecosso.com

BIOPARCO ZOOM a Cumiana, primo bioparco immersivo d'Italia ove poter conoscere ed incontrare 80 specie di animali e fare esperienze con keeper e biologhi. www.zoomtorino.it/

ATLANTIS, Parco Acquatico di San Secondo di Pinerolo, con le due piscine, gli scivoli e l'estesa area verdeggiante ove trovare riparo dalla calura estiva. acquatlantis.com/

VALLE CHISONE

Terra di storia, cultura, natura e svago: la porta verso la Francia, che si raggiunge in un'ora di auto. www.valchisone.it/

FORTE DI FENESTRELLE o la grade muraglia piemontese... Si tratta infatti della fortificazione alpina più grande d'Europa, "una sorta di gradinata titanica che dalla cima di un monte alto quasi 2000 metri vien giù fin nella valle" scriveva De Amicis. E' possibile visitarlo interamente, percorrendo una parte della galleria coperta con i suoi 4000 gradini ed in parte esternamente, in un suggestivo percorso storico guidato. www.fortedifenestrelle.it/

USSEAUX, eletto tra i Borghi più belli d'Italia che, nel 2019 ha vinto il Concorso Mondiale Comuni Fioriti. Passeggiare tra i vicoli e scoprire i numerosi murales che li decorano ė un'esperienza indimenticabile.

 PARCO NATURALE ORSIERA E ROCCIAVRE'  e PARCO NATURALE VALLE TRONCEA per vivere esperienze di benessere  nello scenario unico delle alpi Cozie.www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-orsiera-rocciavre/

www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-della-val-troncea/

VALLE PELLICE

Insieme alla meno nota Val Germanasca e la bassa Val Chisone ė la terra dei Valdesi, popolo che ha conosciuto nei secoli persecuzioni e migrazioni poichė inquisito dalla chiesa cattolica fino al 1848 anno in cui Carlo Alberto diede loro la libertà di culto. Da allora, il 16 febbraio di ogni anno si accendono nelle numerose borgate valligiane i "fuochi", intorno ai quali s'intonano e innalzano inni alla memoria e alla libertà. www.invalpellice.com/

CONCA del PRA' e Rifugio Jerwis. Una bella passeggiata di un'ora e mezza sui sentieri percorsi ogni anno dagli amanti della corsa in montagna nello storico Trail dei 3 rifugi (Jerwis, Granero, Barbara). Nel mese di luglio la cittadina di Torre Pellice, sede della Chiesa Valdese, accoglie scrittori, pensatori ed artisti da tutta Italia per l'interessante rassegna di Una Torre di Libri.

VALLE GERMANASCA Terra di miniere come testimonia il Museo di Scopriminiera, un percorso affascinante nel cuore della terra dove veniva e viene estratto il talco. Altra esperienza per i più arditi e sani di cuore ė proposta a Pomaretto, con il Volo dei Dahu, sospesi a 150 metri d'altezza per 800 metri di lunghezza. www.ecomuseominiere.it  www.ilvolodeldahu.com/

CINTURA TORINESE

Abbazia di San Michele o SACRA, monastero benedettino sulla via francigena, simbolo del Piemonte per la sua storia e la sua posizione, arroccato su un monte che guarda la Valle Susa e spazia a 360° sulla pianura torinese e tutto l'arco alpino.

www.sacradisanmichele.com/it/

LAGHI di AVIGLIANA, area protetta con sentieri, ecomuseo ittico e zone per i picnic.

www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-dei-laghi-di-avigliana/

RESIDENZE SABAUDE, patrimonio mondiale unesco dal 1997: la REGGIA di VENARIA, la PALAZZINA di CACCIA di STUPINIGI, CASTELLO di AGLIE', il Parco della MANDRIA, il CASTELLO di RIVOLI, sede tra l'altro del Museo di Arte Contemporanea. Spostandoci nella provincia di Cuneo, il CASTELLO di RACCONIGI, il CASTELLO di POLLENZO ed il CASTELLO di GOVONE.

www.residenzereali.it/index.php/it/

TORINO

Ha incantato nei secoli scrittori, filosofi, artisti per il suo patrimonio di storia, cultura, architettura e per la sua posizione "Ecco una città secondo il mio cuore. Anzi la sola. Tranquilla, anzi solenne...e poi:scorgere le Alpi dal centro della città! Non avrei mai creduto che una città, grazie alla luce, potesse diventare così bella!" Nietzsche 1888. Le proposte turistiche e attrattive della città sono molteplici, a seconda che si voglia optare per la scoperta della sua storia, per la sua vocazione al cinema, i suoi monumenti, i suoi parchi, i numerosi musei o semplicemente per le architetture su cui spicca la Mole Antonelliana. www.visitatorino.com/

 

 

THE PINEROLESE TERRITORY

The Pinerolo and foothills area is a territory with a rich historical, cultural, artisan and natural heritage.

The one-day visit is not enough to know all the attractions that are offered, but I will try to present you an overview.

BOSCO di ROLETTO 20 minute walk from the b & b. Educational forest made up of the Municipality, Aib and WWF: among chestnut, oak, poplar, wild cherry and Scots pines it is possible to reach the top of Rocca Vautero with breathtaking views.

CASA CANADA CAI Mellano refuge. Located at the foot of the Rocca Sbarua (which in Piedmont means "that scares") a very suggestive rock gym for climbers. If you want you can reach it starting from the b & b by following the path of the Bertrand path, but you need to be trained to withstand at least 3 hours of walking. Instead, the path that starts from the Dairin village is within everyone's reach and crossing a magical beech forest reaches the site in 20 minutes on foot. Along the path, several didactic panels illustrate the very interesting history of the charcoal burners. www.casacanada.eu/

In FROSSASCO the Regional MUSEUM of the EMIGRATION of the Piedmontese in the WORLD collects and exhibits material concerning the citizens who left the Piedmontese land to look elsewhere for their future. www.museoemigrazionepiemontese.org/

PINEROLO "The most beautiful city in Piedmont" as Edmondo De Amicis defined it in At the gates of Italy. The proximity to France has marked its fate for centuries, subjecting it to occupations that transformed it from a prosperous town under the Achaia to a military stronghold. Cardinal Richelieu built a fortress with the state prison where the man of the Iron Mask was imprisoned by the famous engineer Vauban. Its historical re-enactment takes place every two years on the first Saturday and Sunday of October. www.visitapinerolo.it/ maschadiferro.net/
The military vocation permeates the history of Pinerolo, as evidenced by the presence of the Cavalry school and captain Caprilli, inventor of a riding method that went down in history. By now the cavalry weapon has left the city, but to testify to its laurels remains the fine riding school covered with horse heads and the Cavalry Museum. www.museocavalleria.it/

The places worthy of a visit are the Basilica of San Maurizio, on the homonymous hill. Upon reservation, you can enter its bell tower and climb a part of it to enjoy a splendid view of the city from above.

The Cathedral dedicated to San Donato, with Piedmontese Gothic elements recognizable in the facade and in the holy water fonts inside. The old arcades surround the cathedral, with its alleys and internal courtyards of medieval origin, such as the palace of the Princes of Acaja and the house of the Senate from the fifteenth century.

Piazza Vittorio Veneto, commonly called Fontana, is a city market place on Wednesdays and Saturdays. On it overlook the Social Theater, the Town Hall, with its tower built in the fascist era, the Palazzo Vittone, home of the Civic Art Collection.

www.comune.pinerolo.to.it/web/index.php/turismo/visitare-pinerolo/musei/33-turismo/musei/83-collezione-civica-d-arte-di-palazzo-vittone

Finally, I would like to point out the Pinerolese Craft Fair and Exhibition, which takes place in the first week of September: a real party that takes place in the streets of the historic center, among banquets of original products, music and traditional food. artigianatopinerolo.it/

For those interested in guided tours of the city of Pinerolo, I suggest the guided tours organized by the association Made in Pinerolo. madeinpinerolo.it

CASTLE OF MIRADOLO seat of the Cosso Foundation which periodically organizes interesting art exhibitions and the park of the same name with centuries-old trees of valuable naturalistic value. www.fondazionecosso.com

BIOPARCO ZOOM in Cumiana, the first immersive biopark in Italy where you can get to know and meet 80 species of animals and experience with keeper and biologists. www.zoomtorino.it/

ATLANTIS, San Secondo di Pinerolo water park, with two swimming pools, slides and an extensive green area where you can find shelter from the summer heat. acquatlantis.com/

VALLE CHISONE

Land of history, culture, nature and leisure: the gateway to France, which can be reached in one hour by car. www.valchisone.it/

FORTE DI FENESTRELLE or the Piedmontese grade wall ... It is in fact the largest alpine fortification in Europe, "a sort of titanic flight of steps that descends from the top of a mountain almost 2000 meters high into the valley" wrote De Amicis. It is possible to visit it entirely, going through a part of the covered gallery with its 4000 steps and partly externally, in a suggestive historical guided tour. www.fortedifenestrelle.it/

USSEAUX, elected among the most beautiful villages in Italy which, in 2019 won the World Contest of Flowering Municipalities. Walking through the alleys and discovering the many murals that decorate them is an unforgettable experience.

ORSIERA E ROCCIAVRE 'NATURAL PARK and TRONCEA VALLEY NATURAL PARK to experience wellness experiences in the unique scenery of the Cozie Alps. www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-orsiera-rocciavre/ www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-della-val-troncea/

VALLE PELLICE

Together with the lesser known Val Germanasca and the lower Val Chisone it is the land of the Waldensians, people who have known persecutions and migrations over the centuries as they were under investigation by the Catholic Church until 1848 when Carlo Alberto gave them freedom of worship. Since then, on February 16 of each year the "fires" are lit in the numerous villages in the valley, around which hymns to memory and freedom are raised and raised. www.invalpellice.com/

CONCA del PRA ' and Rifugio Jerwis. A beautiful hour and a half walk on the paths traveled every year by mountain running lovers in the historic Trail of the 3 refuges (Jerwis, Granero, Barbara). In July the town of Torre Pellice, home of the Waldensian Church, welcomes writers, thinkers and artists from all over Italy for the interesting review of Una Torre di Libri.

GERMANASCA VALLEY Land of mines as evidenced by the Museum of Scopriminiera, a fascinating journey in the heart of the earth where talc was extracted and extracted. Another experience for the most daring and heart healthy is proposed in Pomaretto, with the Volo dei Dahu, suspended at 150 meters high for 800 meters in length. www.ecomuseominiere.it www.ilvolodeldahu.com/

TORINESE BELT

Abbey of San Michele or SACRA, Benedictine monastery on the Via Francigena, symbol of Piedmont for its history and location, perched on a mountain overlooking the Susa Valley and sweeping across the Turin plain and the entire Alpine arc. www.sacradisanmichele.com/it/

AVIGLIANA LAKES, protected area with paths, fish ecomuseum and picnic areas.

www.parchialpicozie.it/page/view/parco-naturale-dei-laghi-di-avigliana/

RESIDENCES SABAUDE, unesco world heritage since 1997: the REGIA di VENARIA, the PALAZZINA di CACCIA di STUPINIGI, CASTELLO di AGLIE ', the Parco della MANDRIA, the CASTELLO di RIVOLI, which also houses the Museum of Contemporary Art. Moving in the province of Cuneo, the RACCONIGI CASTLE, the POLLENZO CASTLE and the GOVONE CASTLE. www.residenzereali.it/index.php/it/

TORINO

Over the centuries it has enchanted writers, philosophers, artists for its heritage of history, culture, architecture and for its position "Here is a city according to my heart. Indeed the only one. Quiet, indeed solemn ... and then: to see the Alps from the city center! I never thought that a city, thanks to the light, could become so beautiful! " Nietzsche 1888. The tourist and attractions of the city are varied, depending on whether you want to opt for the discovery of its history, its vocation for cinema, its monuments, its parks, the numerous museums or simply for the architecture on which stands out the Mole Antonelliana. www.visitatorino.com/